Bonus Mania

Gioco online: il 75% delle puntate da smartphone e tablet. Dove c’è ancora margine di crescita?

gioco online mobile

La Pandemia da Covid-19 ha radicalmente cambiato il modo di fare delle persone. Sempre più utenti hanno utilizzato i social network e internet in generale, con moltissime attività che si sono evolute in base alle necessità dei propri clienti.

Anche il modo del gioco d’azzardo è stato fortemente influenzato: l’impossibilità di giocare in presenza fisica ha spostato l’utenza completamente sul web. Nonostante, per fortuna, si stia tornando pian piano alla normalità – secondo uno studio di Online Gambling – le abitudini radicate nei giocatori verso il gioco online restano immutate, con il 75% delle puntate di gioco online effettuare tra luglio e settembre 2021 arrivano da smartphone e tablet.

Per quanto riguarda gli operatori, sono LeoVegas (78%) e Betsson (76%) a guidare la classifica di maggiori puntate effettuate negli ultimi tre mesi. E la proiezione è ancora maggiore. Infatti, secondo gli esperti del settore, l’operatore che effettuerà la crescita maggiore nei prossimi 12 mesi sarà BetMGM.

Gioco online: in frenata la crescita in Europa e Asia, in aumento in America e Africa

L’impatto del gioco da mobile continua ad avere un’incidenza importante sul totale delle entrate per le puntate online. Ovviamente, il ritorno alla normalità e al gioco fisico, farà registrare una leggera flessione per il gioco online. Il Mobile Betting perderà l’8%, il Live Betting farà registrare un -10%, il Live Casinò il -11% e il Mobile Casinò calerà del 15%. Il calo più consistente si registrerà nel poker e nelle lotterie online, con il -20%.

Per quanto riguarda le distinzioni per aree geografiche, il mercato americano e quello del Sudamerica continueranno a guidare la crescita del gioco online. In particolare, Brasile, Messico, Argentina e Colombia si è registrato un incremento rispetto allo scorso trimestre, ma il vero risultato di spicco arriva dal mercato africano, unico a registrare un segno più. Frena invece il gioco online nei mercati asiatici, mentre in Europa sembra che stiano decollando i casinò non Aams, quelli con licenza straniera.

Ricavi finanziari: le aziende in maggiore crescita nel secondo trimestre del 2021

Ovviamente la voce dei ricavi è il dato più interessante a cui guardano le aziende di gaming. Nel secondo trimestre del 2021 i migliori risultati in termini finanziari sono stati raggiunti da Draftkings, che ha migliorato del 383% i ricavi globali rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. A seguire di distinguono Kambi (+189%), Elys/Newgioco (+182%), Flutter US (+149%) e Caesars Digital (+129%). Bene anche Sisal con il +117%. In media, la crescita dei ricavi online degli operatori, tra aprile e giugno 2021, è stata pari al +65%.

Sempre seguendo l’incremento dei ricavi attraverso il gioco online, va sottolineata la crescita delle scommesse sportive aumentate in media del 122%. Resta pressoché immutato invece l’apposto al settore dei Casinò online cresciuto “soltanto” dell’1%.

Facebook, Twitter e Instagram: la crescita dei canali preferenziali per le aziende di gioco online

I canali di preferenza per il gioco online si confermano essere i social network; in particolare Facebook, Twitter e Instagram restano le piattaforme social più utilizzate anche dagli utenti del gaming.

Leader su Facebook è Pokerstars con ben 2,1 milioni di like sulla propria pagina, a fronte di una media generale per le aziende del settore del gaming di 965mila “mi piace”. Su Twitter è invece Paddy Power a piazzarsi al primo posto delle aziende di gaming più seguite con oltre 666mila followers a fronte di una media di 163mila seguaci. Infine, su Instagram è Pokerstars a farla da padrone con 743mila followers, contro una media di 105mila per gli account aziende del settore. I costi del marketing degli operatori di gioco – conclude l’analisi di Online Gambling – nel secondo trimestre del 2021 sono aumentati in media del 135%.