Come si spiega il successo delle serie tv e come si adatta il mondo del gioco online

La televisione tradizionale è ormai in lento declino, sovrastata dall’ascesa dei social network – ma non solo.

Oggi c’è un modo tutto nuovo di intendere l’intrattenimento televisivo, frutto di una rivoluzione che parte da lontano e affonda le sue radici in un terreno preciso: quello dell’online. In origine i palinsesti televisivi alternavano (e lo fanno ancora) varietà, talk show, servizi di informazione, telenovele e film. Un palinsesto a cui giocoforza l’utente doveva adeguarsi.

Oggi la fruizione dei servizi di intrattenimento cinematografico è cambiata totalmente. In primis con l’avvento di un nuovo tipo di serie tv, lontano dai primissimi “telefilm”, in seconda battuta grazie alla straordinaria varietà e diversificazione di generi e contenuti. Oggi il modo in cui la serie tv viene servita all’utente vede un’inversione di ruoli: non c’è più la tv che propone, quasi obbliga, ma viene messa in primo piano la scelta possibilistica dello spettatore. Che, soprattutto, non deve adattarsi ad orari e inserimenti pubblicitari ma gestisce autonomamente quando e come vedere la serie tv o il film, e quando concedersi una pausa.

La tv prova ad adattarsi e spesso sforna contenuti di alta qualità, ma il cambiamento è alla base. Le serie tv stanno raggiungendo un’importanza impressionante nell’immaginario collettivo, fidelizzando lo spettatore su più livelli.

Da una serie televisiva si può sviluppare un’intera gamma di prodotti volti al merchandising. Prodotti specifici, t-shirt, felpe, videogiochi. E, perché no, delle slot machine online non AAMS. Oggi i volti più noti delle serie televisive sono scolpiti nell’immaginario collettivo. La Casa di Carta, Peaky Blinders, Narcos: sono tante le serie tv che hanno spopolato nell’ultimo quinquennio. Da queste sono state sviluppate anche delle slot machine con soldi veri a tema.

I migliori casino online hanno attinto a piene mani nelle nuove tendenze, associando i volti più amati dai giovani con il passatempo ludico. le software house hanno aumentato la distribuzione di titoli legati alle serie tv più popolari degli ultimi anni. È una scelta di marketing, con l’obiettivo di fondere due insiemi distinti, due tipi di pubblico e fornire un vero e proprio scambio.

Dalla serie tv al gioco e dal gioco alla serie tv, unendo un percorso che abbia il senso di una vera trama alla potenziale vincita della slot machine. Il vantaggio è che gli utenti potrebbero sfruttare l’enorme accessibilità, giocando online e avendo garantiti dei payout maggiori rispetto alle slot del territorio. D’altronde con il gambling si può fare un ragionamento assimilabile a quello fatto per la tv: il tramonto dei vecchi metodi di gioco coincide con un’espansione travolgente dell’aspetto online.

Così come la tv tradizionale sta venendo soppiantata sempre di più dal metodo dell’on demand. Perché è importante, nei due ambiti, aver in primis un’ampia possibilità di scegliere. Il futuro è lo streaming, è l’accessibilità, e lo dimostra non solo Netflix, non solo il fenomeno LOL – Chi ride è fuori di Amazon Prime Video, ma anche l’acquisizione dei diritti della Serie A – per il triennio 2021-24 – da parte di DAZN. È un nuovo modo di fare intrattenimento, una nuova formula che risponde semplicemente al cambiamento dell’utente. Il mondo del gioco, allora, deve necessariamente adattarsi per venire incontro alle nuove generazioni.