Calcio Europei per nazioni, controllo sulla pubblicità

European Gaming and Betting Association

L’EGBA (European Gaming and Betting Association) commissiona uno specifico monitoraggio per la verifica del rispetto del codice di condotta riguardante la responsabilità dei soggetti durante le fasi degli Europei di calcio 2020 (2021 causa blocco per il Covid-19).

Ormai ci siamo venerdì 11 giugno 2021 sarà dato il calcio d’inizio del torneo europeo. La prima sfida inaugurale sarà fra l’Italia e la Turchia allo Stadio Olimpico di Roma. Per questo si stringono le reti che riguardano diversi e importanti monitoraggi: la regolarità dei match, delle scommesse sportive collegate, ma anche in generale la pubblicità che riguarda i siti di commesse.

In questo settore, i membri dell’associazione EGBA, stabiliti, regolamentati e quindi rappresentati, all’interno dell’UE, che rappresentano gli operatori principali di scommesse e giochi casino online, hanno nuovamente confermato il proprio impegno verso una responsabile pubblicità, assicurando che l’attività sia assolutamente conforme al codice comportamentale per le scommesse e il gioco d’azzardo digitale, tramite un monitoraggio attento da parte di un indipendente organismo durante tutta la programmazione dell’evento calcistico “Euro 2020”.

Il monitoraggio sarà a cura e quindi condotto dalla EASA (European advertising standards alliance), l’europea associazione degli organismi per la normativa pubblicitaria.

Nielsen un’azienda di globale analisi specializzata nel monitorare la pubblicità ha il compito di controllare e quindi monitorare i contenuti pubblicitari dei membri EGBA su digitali mezzi pubblicitari, social media e TV, in ben 4 specifici Paesi che appartengono alla UE: Irlanda, Svezia, Romania e Grecia. EGBA riceverà dall’EASA un’analisi degli esiti del monitoraggio, che potrebbe contenere raccomandazioni per la sopportazione delle conformità al codice per migliorarne la complessiva efficacia.

L’importante codice di condotta dell’European Gaming and Betting Association sulla pubblicità, è applicato alle operazioni dei membri appartenenti al Regno Unito e dell’Unione Europea, oltre essere aperto alla firma di altre aziende che operano nel settore del giochi casinò digitali. Il controllo è un’essenziale parte di ogni misura efficace autoregolamentazione, oltre che un requisito previsto da EGBA (codice). Il rispetto del codice sarà regolarmente monitorato e tutti gli esiti confluiranno nei colloqui in corso dell’EGBA, e le autorità EASA e nazionali di regolamentazione della pubblicità nell’Unione Europea per supportare l’efficacia del codice stesso.

Un’importante attività, come evidenzia Maarten Haijer, il sottosegretario generale dell’European advertising standards Alliance.

“I membri appartenenti all’EGBA s’impegnano a offrire la pubblicità in modo responsabile e sociale, in modo particolare durante le fasi più importanti del Campionato Europeo di calcio (Euro 2020). Il codice della responsabile pubblicità di EGBA, infatti, è destinatario di questo compito e monitoraggio da parte d’indipendenti terze parti, che dovrà sostenere sia la fiducia, sia la conformità del codice stesso. In molti Paesi la pubblicità è uno scottante argomento e l’industria del gioco d’azzardo online e delle scommesse, deve assumersi responsabilità maggiori dei contenuti e dei toni della pubblicità. Per questo vogliamo augurarci che le autorità che riguardano le scommesse e il gioco in generale nell’Unione Europea, riconoscano i tanti sforzi messi in atto dai componenti di EGBA, per elevare il livello dei controlli che riguardano la pubblicità del settore”.